© 2018  a cura di Fabbrica in Azione - creato con wix.com  ,  For Questions /  Contact us at: fabbricadelgiardino@gmail.com

  • Grey Facebook Icon
  • Grey Twitter Icon
BANDO DI SELEZIONE 2019 - REGOLAMENTO GENERALE

LA FABBRICA DEL GIARDINO

Il festival nella città giardino

 

V edizione – Schio, nei giorni 22-23 giugno 2019

Concorso di idee per la selezione del miglior giardino temporaneo a tema.

 

Bando di selezione 2019

Regolamento Generale

Il concorso la “Fabbrica del Giardino”si colloca a Schio (Vicenza) in un ambiente ricco di suggestione, circondato dallo scenario delle Prealpi Venete e da sempre attento alla cultura del verde, come nel caso del romantico Giardino Jacquard. Il concorso di idee per la realizzazione di giardini temporanei a tema si inserisce nell’ambito delle iniziative rivolte alla tutela ed alla valorizzazione dell’archeologia industriale ed in particolare al monumento della Fabbrica Alta. 

 

Date e luoghi espositivi: la manifestazione ha l’onore di trovare la sua collocazione negli spazi verdi antistanti la Fabbrica Alta, coniugando l’obiettivo di valorizzare sempre più questo patrimonio di archeologia industriale che potrà essere ammirato e goduto in occasione delle sere d’estate grazie alle nuove date del festival che avrà luogo nei giorni 22-23 giugno 2019 ed all’interno degli eventi previsti per il Giugno Scledense.

 

Pre-registrazione: ai partecipanti viene inizialmente richiesto di compilare entro il 10 Marzo 2019 il modulo di pre-registrazione con la sola indicazione dei propri dati anagrafici e del titolo del loro progetto la cui versione definitiva è richiesta entro il giorno 30 Aprile 2019 (farà fede la data di ricevimento del progetto come classifica in caso di superamento del numero massimo di progetti ammessi). I partecipanti le cui idee progettuali saranno selezionate dalla giuria, fino ad massimo di 15 progetti, saranno ospiti della serata evento con rinfresco organizzata nell’ambito del festival.

 

OGGETTO DELLA SELEZIONE

Oggetto della selezione è la progettazione e la realizzazione di giardini temporanei inseriti all’interno della quarta edizione della Fabbrica del Giardino ideata e promossa dall’associazione culturale Fabbrica in azione. Il concorso di idee la “Fabbrica del Giardino” è annualmente legato ad uno o più temi predefiniti ed illustrati nella sezione “Tema del Concorso” del presente regolamento. I migliori progetti pervenutiverranno selezionati da un’apposita Giuria fino ad un massimo di 15.

 

TIPO DI SELEZIONE

La selezione è bandita su scala nazionale come concorso di idee ed abilità aperto in un’unica fase.

 

FONDAMENTO GIURIDICO

La base giuridica del concorso è costituita dal testo del bando e dai relativi allegati, oltre alle risposte ai quesiti tecnici e alle comunicazioni che verranno inviate, a mezzo mail, dalla Segreteria Organizzativa. Non sono applicabili altre disposizioni di legge e/o integrative.

 

AMMISSIBILITA’

La selezione è rivolta a:

Architetti, progettisti e paesaggisti di giardini, studenti delle scuole secondarie di secondo grado, studenti universitari o studenti frequentanti corsi specialistici delle facoltà del settore, professionisti attivi nel campo del paesaggio, aziende florovivaistiche e di manutenzione del verde, in particolare ai produttori del settore vivaistico ornamentale, ai progettisti e tecnici del settore e alle aziende florovivaistiche specializzate in progettazione di giardini e di aree verdi e comunque a coloro che, a insindacabile giudizio degli Organizzatori e della Giuria, propongano un progetto che si inserisca nell’ambito del tema annuale della manifestazione.

 

OBBLIGO DI REALIZZAZIONE

Il soggetto partecipante, se selezionato, s’impegna con la domanda di partecipazione all’obbligo di realizzazione del progetto nel rispetto del progetto stesso e  di quanto indicato dal Regolamento Generale.

 

CARATTERISTICHE DEL PROGETTO

Il progetto deve garantireuna coerente espressione in riferimento al tema  del concorso 2019 oltre all'originalità e professionalità della proposta.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

La partecipazione è gratuita.

 

REGISTRAZIONE E MODULO DI ISCRIZIONE (MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE)

Ai partecipanti viene inizialmente richiesto di compilare entro il 10 marzo 2019 il modulo di registrazione scaricabile all’interno del sito www.fabbricadelgiardino.infowww.comune.schio.vi.it e disponibile anche on-line al link http://bit.ly/2FMyxhR con la sola indicazione dei propri dati anagrafici e del titolo del progetto la cui versione definitiva è richiesta entro il giorno 30 Aprile 2019 (farà fede la data di ricevimento del progetto come classifica in caso di superamento del numero massimo di progetti ammessi), utilizzando il modulo allegato 1 “Moduloadesione_FDG2019” da inviare entro il 30/04/2019, all’indirizzo: fabbricadelgiardino@gmail.com

E’ possibile partecipare al concorso con un’associazione come capofila, indicando i nomi dei partecipanti al concorso.

 

DIMENSIONI E CARATTERISTICHE DEGLI SPAZI

Le dimensioni degli spazi previsti per l’allestimento dei giardini sono di 25-30 mq cadauno ed essi saranno dislocati negli spazi verdi antistanti la Fabbrica Alta in via Pasubio a Schio (VI). I partecipanti potranno scegliere in piena libertà la forma da dare ai giardini e i materiali più idonei per l’allestimento. Tra gli allegati saranno rese disponibili delle fotografie dei luoghi adibiti agli spazi espositivi, l’assegnazione degli spazi sarà valutata ad insindacabile giudizio dalla Giuria e dagli Organizzatori, in base alle caratteristiche dei progetti ammessi al concorso. Per l'edizione 2019, saranno disponibili 15 spazi per l'allestimento dei progetti ammessi. Gli Organizzatori si riservano di ampliare il numero degli spazi, previa valutazione e autorizzazione da parte del Comune di Schio, in caso di un elevato numero di domande pervenute.

 

PRESENTAZIONE DEI PROGETTI E DETTAGLI DI PRESENTAZIONE

La documentazione dovrà essere presentata in forma digitale; non è necessaria documentazione cartacea che potrà essere eventualmente richiesta in seguito. Il termine di invio, preceduto dalla pre-registrazione entro il 10/03/19, è entro e non oltre il 30/04/2019, all’indirizzo: fabbricadelgiardino@gmail.com.  Non saranno accettati progetti incompleti. 

I documenti richiesti per la  selezione e la valutazione dei progetti sono i seguenti:

·      Modulo di iscrizione denominato “Moduloadesione_FDG2019”  debitamente compilato con allegata fotocopia di un documento d'identità del legale rappresentante del soggetto proponente

·                Prospettiva o rendering dell’allestimento o in alternativa un disegno illustrativo del progetto

·                Planimetria in scala

Vi preghiamo inoltre di comunicarci in anticipo se state celebrando un particolare anniversario o pensate di presentare piante rare e inusuali.

E' altresì possibile allegare altri elementi utili alla Giuria per la valutazione del progetto (immagini, sezioni, soluzioni tecniche o inserimenti di supporti audio/visivi, ecc).

Al termine della selezione dei progetti, la Giuria comunicherà il giorno 10/05/2019 i nominativi dei 15 partecipanti ammessi all’esposizione.

 

REALIZZAZIONE DEL PROGETTO

Si richiede ai partecipanti ammessi la completa fattibilità e realizzazione del progetto. Gli spazi saranno concessi a titolo gratuito dal Comune di Schio che appronterà la fornitura di elettricità e di acqua per l’allestimento e la manutenzione dei giardini, sarà a cura dei partecipanti assicurarsi che gli impianti e le lavorazioni siano eseguite a norma di legge. Eventuali servizi aggiuntivi dovranno essere espressamente richiesti e saranno a carico dei partecipanti. Per la realizzazione, i partecipanti potranno far ricorso a sponsor da loro reperiti. Incoraggiamo attivamente i partecipanti a cercare sponsorizzazioni per supportare i costi dell’allestimento, gli sponsor potranno essere menzionati nelle pubblicazioni relative alla manifestazione e potranno godere di particolare ospitalità durante l’evento. A cura degli Organizzatori sarà approntata apposita segnaletica per ogni giardino indicante i nominativi dei progettisti, i realizzatori, gli sponsor e una breve descrizione del giardino.

 

RICHIESTE

Eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere indirizzate a mezzo mail all’indirizzo: fabbricadelgiardino@gmail.com, le risposte verranno inviatea tuttii partecipanti a mezzo mail.

 

TEMA DEL CONCORSO

Il tema 2019 del concorso di idee sarà:

 

RI-PIANTO

UN GRIDO DI DOLORE O FONTE DI SPERANZA?

 

29 Ottobre 2018, la tempesta vaia colpisce duramente il nostro territorio boschivo.

 

Non si può rimanere indifferenti di fronte agli eventi naturali che sempre più spesso devastano o scombinano l’equilibrio degli ecosistemi naturali: non si può con ipocrisia riconoscere pubblicamente le colpe e poi continuare a vivere senza mettere in discussione il nostro ben-essere  raggiunto a caro prezzo. 

Vi invitiamo quest’anno a non dimenticare quanto accaduto, ripartendo da una cultura del verde che riporti serenità RI-ATTIVANDO un processo di vita momentaneamente interrotto, un lento processo di rigenerazione che la Natura nei suoi cicli vitali più o meno lunghi ripete ininterrottamente.

Ri-piantare è rimettere le radici sotto terra, terra che dà nutrimento e sostegno, terra che in un’accezione più ampia identifica un’IDENTITA’ CULTURALE.

Eccoci qui quindi, infinitamente grandi rispetto un atomo, infinitamente piccoli rispetto l’universo, incredibilmente impotenti di fronte alla NATURA, infinitamente grati, a sporcarci le mani NELLA, CON, PER la Natura a RI-PIANTARE un seme di appartenenza senza nessun RIM-PIANTO

 

CRITERI DI VALUTAZIONE

Ogni membro della Giuria designato, sarà informato sui metodi e sui parametri di giudizio da parte del Presidente di Giuria

La Giuria seguirà i seguenti criteri per valutare i migliori progetti e la compilazione della graduatoria:

Fiori e piante

1. Colori e apparenza

2. Rarità o unicità

3. Qualità e salute

4. Impressione generale

Impatto (creatività, rappresentazione, effetti artistici)

5. Unicità e armonia del progetto

6. Design, colori, presentazione

7. Finiture 

8. Attinenza al tema

Livello di difficoltà

9. Rischio e audacia del progetto

10. Originalità, nuove idee, materiali particolari

 

CALENDARIO

Pubblicazione del bando di concorso: 31/01/2019

Pre-registrazione on-line: entro il 10/03/2019

Termina consegna progetti: 30/04/2019

Comunicazione dei progetti ammessi: 10/05/2019

Allestimento: 19-20 e 21 giugno 2019

Esposizione giardini: 22-23 giugno 2019

Annuncio dei vincitori e premiazione: 22 Giugno 2019

 

PREMI

Per la categoria SINGOLI PROGETTI:

1.    Visita ai giardini di Keukenhof in Olanda da Marzo a Maggio 2020. Hai mai visto fiorire in un'unica volta più di 7 milioni di tulipani, narcisi e giacinti? Keukenhof è il parco dove la primavera trionfa come in nessun altro posto al mondo! Oltre a ben 32 ettari di campi coperti di fiori, il parco presenta 30 esposizioni floreali, 7 sorprendenti giardini e 100 meravigliose opere d’arte. Il premio include 2 biglietti d’ingresso al Parco e pernottamento di una notte per 2 persone in hotel 4 stelle in zona.

2.    Classificato: materiale per la cura del verde offerto dallo sponsor tecnico

3.    Classificato: materiale per la cura del verde offerto dallo sponsor tecnico

 

Attestati di partecipazione a tutti gli espositori

 

Non sono previsti a nessun titolo premi in denaro.

 

PROMOZIONE

Il piano di comunicazione prevede:

Sito dedicato  e sito web del Comune 

Social network

Comunicati stampa, newsletter e materiali a stampa.

Riviste specializzate.

Pieghevole ufficiale del Concorso che conterrà, per tutti i progetti selezionati, i profili ed i riferimenti dei loro autori e di eventuali sponsor.

 

MANUTENZIONE E PRESENZA DURANTE LA MANIFESTAZIONE

Ai partecipanti ammessi viene richiesta la presenza di almeno un referente durante gli orari di apertura della manifestazione ed in occasione della premiazione finale. Viene inoltre richiesta una manutenzione ordinaria delle esposizioni in termini di annaffiatura e freschezza di quanto esposto.

 

DIRITTI D’AUTORE 

I progetti presentati per il concorso diventano proprietà degli Organizzatori e del Comune di Schio, che si riservano il diritto di pubblicarne i contenuti anche sintetizzandoli, indicando il nome dell’autore/autrice, ma senza corrispondere compensi; in ogni caso, gli autori dei progetti conservano il diritto d’autore sulle loro idee e possono pubblicarle senza limitazioni.

Riproduzioni sonore

Chi suona o trasmette musica live o musica registrata su qualunque tipo di supporto audio all’interno dei giardini o negli spazi della manifestazione, è tenuto a richiedere un’autorizzazione presso la Società Italiana per i diritti degli Autori ed Editori (SIAE). 

Riprese di stand e oggetti d’esposizione

A tutela dei diritti dei partecipanti ammessi, negli spazi della manifestazione sono consentite riprese video e audio dei giardini e oggetti d’esposizione altrui, solo se concordato con gli Organizzatori.  Le riprese da vicino richiedono l’autorizzazione espressa del partecipante e dei visitatori interessati. Si segnala però che spetta ai partecipanti l'adottare i provvedimenti necessari per far rispettare i loro diritti e per impedire riprese indesiderate, esonerando gli Organizzatori da qualsiasi pretesa avanzata da terzi per l’esecuzione di riprese illecite dei giardini e oggetti d’esposizione.

Riprese a scopo commerciale

Le fotografie a scopo commerciale e le riproduzioni di ogni tipo sono consentite soltanto con un’autorizzazione speciale degli Organizzatori e del Comune di Schio. D’intesa con i partecipanti, gli Organizzatori e il Comune di Schio potranno emanare, per certi settori, un divieto generale di effettuare riprese e riproduzioni di ogni tipo.

Diritto di ripresa degli Organizzatori e del Comune di Schio

Gli Organizzatori e il Comune di Schio sonoautorizzati a realizzare qualsiasi tipo di foto, ripresa video e audio di giardini e oggetti d’esposizione e a utilizzarli a propri fini o per scopi pubblicitari, documentativi e divulgativi generali. Il partecipante ammesso al concorso rinuncia a ogni obiezione fondata sul diritto d’autore.

 

ALLESTIMENTO E DISALLESTIMENTO

Lo sgombero di tutti i prodotti in esposizione e di ogni altro materiale, può avere inizio solo dopo il termine della manifestazione, dal giorno ed all’ora stabiliti dagli Organizzatori, d'intesa con il Comune di Schio, e che saranno esplicitamente comunicati. In ogni caso, lo sgombero dovrà essere effettuato entro tre giorni dalla data di chiusura; in difetto, gli Organizzatori potrannoprocedere senz’altro allo sgombero dello stesso e a traslocare altrove quanto di pertinenza del Partecipante, naturalmente a spese dello stesso e con facoltà per gli Organizzatori di agire senza pregiudizio dei danni, a garanzia dei quali e delle spese, gli Organizzatori si riservano il diritto di ritenzione su quanto esistente nel recinto dello spazio espositivo.

 

LOGISTICA

L’accesso agli spazi della manifestazione è consentito ai Partecipanti, ai relativi allestitori nei periodi di allestimento e disallestimento, ed al personale autorizzato, nei limiti di orario stabiliti dagli Organizzatori, d'intesa con il Comune di Schio.

E’ fatto obbligo a quanti accedano agli spazi definiti per la manifestazione di osservare prontamente ed in modo scrupoloso le prescrizioni e le disposizioni impartite dagli Organizzatori nel presente Regolamento, nonché a quelle impartite con apposita segnaletica, con avvisi scritti e con qualsiasi altro mezzo.

L’accesso dei mezzi è consentito attraverso i passi carrai abilitati. La sosta dei veicoli, all’interno dei luoghi definiti per la manifestazione, sarà consentita soltanto negli appositi spazi (e se rilasciato, con l' esposizione del documento di accesso)e non oltre l’orario di chiusura degli spazi stessi. In caso di inosservanza delle predette disposizioni, gli Organizzatori potranno allontanare il veicolo dalla zona ,a rischio e spese del suo proprietario e del titolare dell’autorizzazione di accesso. 

La sosta degli automezzi di trasporto all’interno degli spazi durante le fasi di allestimento e di disallestimento, sarà consentita soltanto per il tempo di scarico e carico delle merci, di allestimento dei giardini e limitatamente agli spazi indicati dal personale.

 

SICUREZZA

Data la presenza contemporanea di più operatori nello stesso ambiente di lavoro, ogni Partecipante dovrà avere cura di non effettuare lavorazioni che possano costituire pericolo per gli altri. Non bisogna occupare con le proprie lavorazioni aree esterne al proprio cantiere e qualora ciò non fosse possibile, per provate esigenze tecniche, vanno comunque sempre garantite le necessarie vie di fuga e dovrà essere verificato, a cura del Partecipante, che ciò non costituisca pericolo per i lavoratori degli altri cantieri.

E’ fatto divieto di accumulare materiale di rifiuto delle lavorazioni e materiale combustibile; man mano che esso viene prodotto, sarà cura del Partecipante provvedere al suo conferimento negli appositi spazi che saranno opportunamente indicati.

Le lavorazioni di ogni Partecipante non devono costituire pericolo per gli altri lavoratori.

E’ vietato abbandonare strumenti o mezzi pericolosi incustoditi. L’emissione di fumi, polveri e rumori potrà essere effettuata limitatamente ai livelli consentiti dalle disposizioni di legge.

Essendo più operatori presenti contemporaneamente, si ricorda che la fornitura ai propri dipendenti di mezzi di protezione individuale, nelrispetto della normativa sulle emissioni di polveri o di rumore, può non costituire certezzadel rispetto della normativa stessa,a causa della presenza di operatori di altri Partecipanti. Ogni Partecipante è responsabile di tutti i danni causati alle persone e alle cose, dai prodotti esposti,dagli allestimenti, dalle installazioni di impianti elettrici ed idrici, dalle costruzioni, dai mezzi di trasporto usati, dalle macchine in funzionamento e dal personale alle sue dipendenze.

Al Partecipante incombe l’obbligo di assicurarsi contro tutti i rischi (furto, incendio, danni da infiltrazione e caduta di acqua, rotture, rovine, infortuni, responsabilità civile, etc.).

Le aree selezionate per l’esposizione dei giardini sono soggette a chiusura notturna in spazio video sorvegliato. Gli  Organizzatori e il Comune di Schio non si assumono alcuna responsabilità per danni o pregiudizi arrecati a persone o cose da chiunque o comunque provocati. Di conseguenza non verranno risarciti i danni derivanti da furti, incendi, fulmini, tempeste, esplosioni, irruzioni d’acqua, pioggia, sabotaggi, corti circuiti elettrici o per qualunque altra causa.

 

DISPOSIZIONI DI CARATTERE GENERALE 

È fatto obbligo al Partecipante di attenersi alle prescrizioni che le Autorità di Pubblica Sicurezza e quelle preposte alla prevenzione incendi, alla prevenzione infortunistica ed alla vigilanza sui locali aperti al pubblico, dovessero emanare nei confronti degli Organizzatori. Questi ultimi provvedimenti potranno essere portati a conoscenza dei Partecipanti con qualsiasi mezzo, e prevarranno sulle disposizioni generali in precedenza adottate. Il Partecipante ed i terzi per suo conto operanti negli spazi espositivi debbono utilizzare personale con rapporto di lavoro, subordinato od autonomo, rispondenti ai requisiti delle vigenti leggi (in materia previdenziale, assicurativa, fiscale, ecc.).

 

SICUREZZA SUL LAVORO 

Il Partecipante è tenuto ad osservare le vigenti disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro ed in particolare da quanto previsto dal D.Lgs. 81/08 e successive modifiche ed integrazioni. Il Partecipante, nell’affidamento ad aziende esterne dei lavori di allestimento e disallestimento o di qualsiasi altro lavoro all’interno della mostra,ai sensi del citato Decreto Legislativo, deve verificarne la capacità tecnico professionale, informarle dei rischi specifici esistenti negli spazi definiti per la manifestazione e delle disposizioni previstedal presente  Regolamento, nonché ottemperare a quant’altro previsto dalla normativa. 

 

GARANZIA DI RISERVATEZZA 

I dati che saranno forniti dai Partecipanti saranno trattati dagli Organizzatori e dal Comune di Schio, nel rispetto del D.L. 196/2003 sulla tutela dei dati personali, sia in forma cartacea che con l’ausilio di strumenti informatici. Il trattamento dei dati di cui si garantisce la massima riservatezza, è effettuato a fini statistici, di marketing operativo/strategico e per aggiornare i partecipanti sulle successive manifestazioni.

Banditore, sede e coordinamento

Associazione culturale Fabbrica in Azione

C.F.: 94016490248

Via Card. Elia Dalla Costa 9 – 36015 SCHIO (VI)

Att.ne sig. Carlo Foletto

Tel. 346.5201409 mail: fabbricadelgiardino@gmail.com

 

ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO 

Con la presentazione della domanda ogni Partecipante accetta, senza alcuna riserva o limitazione, le sopracitate condizioni e le norme che potranno essere emanate dagli Organizzatori e dal Comune di Schio che saranno quindi legittimati, in caso di inosservanza di tali obblighi, di ogni propria disposizione regolamentare e di ogni norma di legge ad intervenire direttamente, agendo negli spazi definiti per la Manifestazione.

Gli eventuali accordi verbali dovranno essere confermati per iscritto dagli Organizzatori.

 

Schio, 31.01.19

 

 Gli Organizzatori